Sei in: Home » Città » Venezia » Piazza San Marco
Città

Piazza San Marco

Piazza San Marco - le più belle piazze di Venezia

Piazza San Marco è l’unica piazza di Venezia, famosa città lagunare d’Italia, e una delle più belle piazze al mondo. Suggestiva e affascinante, di notevole valore artistico e architettonico, la Piazza è dedicata al Santo patrono di Venezia.

A partire dall’828 con l’arrivo delle spoglie del Santo nella città italiana, Piazza San Marco divenne il cuore pulsante dell’attività cittadina e iniziò a raccogliere monumenti ed edifici importanti sia dal punto di vista amministrativo che architettonico. Da sempre è sede dei principali organi di governo veneziani, ma anche di processioni e tornei, di fiere e mercati, tradizioni popolari e, quando nel settecento comparve il carnevale, Piazza San Marco ne divenne il setting principale.

Numerosi caffè e ristoranti definiscono il perimetro esterno della piazza sotto i caratteristici portici, alternati ai più recenti negozietti di souvenir e artigianato locale presenti.

Piazza San marco ha uno spiccato carattere rinascimentale e si compone di tre parti principali: la piazza vera e propria che include l’omonima basilica di San Marco, edificio di rara bellezza architettonica, la piazzetta (detta appunto “Piazzetta San Marco”) dove si trovano il Palazzo Ducale e la Libreria, il caratteristico colonnato e il molo della Piazza, infine vi è la “Piazzetta dei Leoncini” dove ci sono due leoni in marmo accovacciati e posti a delimitare l’area.

I principali edifici che si affacciano in Piazza San Marco sono la Basilica, il Campanile di San Marco (alta torre coronata da cuspide, anticamente faro di naviganti e prototipo di tutti i campanili lagunari), le Colonne di San Marco e San Teodoro, la Libreria Marciana, la Loggetta del Campanile, il Museo Correr, il Palazzo Ducale, le Procuratie, il Tesoro di San Marco, la Torre dell'Orologio della fine del 1400, il Caffè Florian caffè storico di Venezia.

L’intera area di Piazza San Marco, fu danneggiata da un devastante incendio nel 976, ma nel giro di pochi anni venne riportata al suo originario splendore anzi nel corso dei secoli fu arricchita di marmi e opere d’arte, soprattutto intorno al 1200 quando Venezia raggiunse il massimo splendore con il governo della Repubblica marinara.